ESERCIZI SUL VERBO

questo è molto utile e divertente


gioco sui verbi indefiniti: eccolo qua

gioco sui modi: clicca qui o anche qui
provate questo gioco


e quest'altro: vale proprio la pena di provare! e ancora qui

questo gioco è sui modi del verbo


sempre più difficile

anche qui trovate esercizi utili

qui
, invece, vi abituate a riconoscere le parti del discorso

anche questo è un esercizio carino sui verbi, anche se non abbiamo fatto ancora tutto quello che viene richiesto



In questa fiaba, scritta dai tuoi compagni valdostani, sottolinea o colora tutti i verbi al modo indicativo e al modo congiuntivo.
C’era una volta, in cima ad una montagna, un castello di cristallo dove abitava un principe dai capelli rossi con i suoi genitori: il principe era ammirato da tutti per la sua bontà e la sua gentilezza verso il prossimo.
Un giorno, tutto d’un tratto, arrivò la strega delle nevi in groppa ad un drago speciale: questo, anziché sputare fuoco, sputava cubetti di ghiaccio.
Quando il drago attaccò, sputò tanti cubetti di ghiaccio fino a congelare il castello e i genitori del principe. La strega li portò nelle segrete del castello e li rinchiuse in una cella buia e fredda.
Tutto il regno si ricoprì di neve e gelo e la tristezza si diffuse nel paese.
Il principe partì in cerca di aiuto, vagando per le bufere delle nevi: era tutto infreddolito, affamato e, visto che vagava da un giorno, era pure stanco.
Quando sembrava non ci fosse più nulla da fare, trovò una grotta, entrò, accese un fuoco e poi si accorse che la grotta era già abitata; in un angolo, un grosso orso piangeva dicendo:
-“Con quest’inverno…non ho più da mangiare!”
Il principe sentì tutto e voleva parlare con lui; ma, appena aprì la bocca, l’orso fece un ruggito per spaventarlo. Il principe, coraggioso, si avvicinò e gli disse:
-“Non piangere, amico orso! Vedrai che troveremo qualcosa da mangiare! Se fossi ancora in possesso del mio castello ti darei 300 botti del miele più buono del reame”.
L’orso si commosse di fronte alla generosità del principe e gli disse:
-“Ti voglio aiutare: ti donerò il mio cane San Bernardo con la sua grappa magica”.
Il principe partì e arrivò al castello. Trovò la strega e il drago che si divertivano a congelare tutto quello che trovavano e a comandare.
Il cane saltò addosso alla strega e la bloccò in un angolo; il principe fece bere la grappa al drago che, invece di sputare cubetti di ghiaccio, sputò fuoco. Il drago cominciò a correre disperato e, sputando fuoco, sciolse la strega e tutto il ghiaccio del castello.
Poi il principe e il cane scesero nelle fredde segrete, gettarono la grappa magica sui cubi di ghiaccio in cui erano rinchiusi i genitori e, come per magia, il ghiaccio si sciolse. Nel frattempo il drago sputò talmente tanto fuoco da far arrivare la primavera: il mondo si riempì di colori e gli uccelli cominciarono a cantare, i fiori sbocciarono, gli alberi si riempirono di frutti e di colori, gli animali uscirono dal letargo e i bambini giocavano felici.
Una principessa venne a sapere delle gesta del principe e decise di sposarlo; l’orso visse per sempre al castello e da quel giorno vissero tutti felici e contenti (drago compreso).




Completare le frasi con i verbi indicati al congiuntivo presente o passato

  1. Nonostante Benedetto ........sia.................(essere) vecchio e malato, lavora molto.
  2. Sebbene lui ..............sia stato................(essere) in Italia qualche volta, non è mai venuto a trovarmi.
  3. Benché Giulia .........lo abbia lasciato...................(lasciarlo) da tre anni, Romeo continua a pensare a lei.
  4. Nonostante .........sia passato..........................(passare) tanto tempo, me la ricordo benisssimo.
  5. Benché non (fare) .............faccia.............freddo, preferisco mettermi il giubbotto.
  6. Voglio dirvi ciò che penso prima che voi .....ve ne andiate.............................(andarsene) .
  7. Ti presto i libri a patto che tu .......me..li renda.........................(rendermeli) entro la fine del mese.
  8. Benché lo ..........desideri..........................(desiderare) , non può partire CILIEGINA36
bene laura! la prof


Completare con il verbo fra parentesi al congiuntivo imperfetto (ausiliari, verbi regolari e irregolari)

Esempio :

Pensavo che tua sorella si chiamasse Maria. (chiamarsi)

Marco temeva che noi non gli ...............facessimo................. il prestito che ci chiedeva. (fare)

Immaginavo che tu non .............avessi................. il tempo di fare una partita di tennis con me. (avere)
Mi sembrava che quel traduttore .......fosse............. un ottimo professionista e .............traducesse............. perfettamente. (essere - tradurre)
Era meglio che voi ..............partiste................... prima che loro .............arrivassero............. . (partire - arrivare)
Era necessario che tutti ...............dicessero.................... la loro opinione e ..................suggerissero................una soluzione. (dire - suggerire)
Sebbene Luca ..............componesse........... canzoni di un certo livello, non era mai riuscito a sfondare nel mondo dello spettacolo. (comporre)
Vorrei che tutti ............fossero............ felici e ..............avessero.............. un lavoro interessante. (essere - avere)
Nonostante ..............facesse............... molto freddo e ..............piovesse............, siamo partiti lo stesso. (fare, piovere)
Nessuno poteva immaginare quanto Lucia ................potesse.....................essere paziente. (potere) leoc18

Inserire il tempo opportuno del verbo indicato tra parentesi:
1) Se domani (fare) brutto tempo noi (andare) in piscina.
2) I miei genitori (sposarsi) prima se (avere) i soldi.
3) Oggi voi non (essere) stanchi se ieri sera non (stare) su fino a tardi.
4) Vorrei che tu (rispondere)_ subito.
5) Avrei preferito che voi non (tornare) tardi.
6) Ieri non sapevo se tu loro (arrivare) questa mattina o questo pomeriggio.
7) Quando sono arrivati non ho chiesto se (venire) in treno o in auto.
8) Pensavo che il direttore della banca (essere) un tuo zio.
9) Mi sembra che voi non (fare) quello che era necessario per migliorare i vostri voti.
10) I tuoi credono che tu non (interessarsi) ai loro problemi quando loro ti parlano.
11) Era logico che lui (preferire) parlare con un avvocato invece che con uno psicologo.
12) E' normale che un ragazzo di quindici anni (ribellarsi) _ all'autorità.
13) Hanno pensato che tu non (finire)_ la gara, perchè hanno avuto l'impressione che tu (esaurire) già tutte le energie.

Completare con la forma appropriata del verbo tra parentesi.

1) Sono le montagne più alte che io (vedere)_mai.
2) Non c'è nessuno che non (sapere)_ che tu (cercare) un altro lavoro.
3) Vorrei una casa che (avere) _molte finestre.
4) Siete sicuri che loro (rispondere)_con quelle parole ?
5) Siamo certi che voi (mentire)_nella vostra risposta.
6) Diciamogli che (portare) i libri in biblioteca._
7) Sembrerebbe che tutti (avere) molta fretta._
8) Sarebbe meglio se loro (prepararsi).
9) Tutti speriamo che il tempo (migliorare) domani.
10) Credevo che mi (telefonare) ieri sera.
11) Io dicevo che lui (fidanzarsi) il 14 Febbraio, e ho avuto ragione .
12) Chi pensava che Olin (apparire) a Nightline con Ted Koppel?
13) Dì agli studenti che non (arrivare) più in ritardo._
14) I genitori di Mario si aspettano che lui (laurearsi) in Maggio..
15) Non avresti problemi se (ascoltare) i consigli che ti avevo dato.
16) … molto difficile guidare, se (nevicare)_.
17) Se tu (venire)alla festa, ti avrei presentato mia cugina.
18) Io (partire) subito se l'aeroporto fosse aperto.
19) Domattina tutti (vedere)_ se tu avevi ragione.
20) Se tu (sposare)_ quell'uomo, farai un errore enorme.

Mettere i verbi tra parentesi al Condizionale Presente o Passato:
1) Tu berresti birra a una cena elegante?
2) Nessuno andrebbe a sciare senza guanti.
3) "Signori, vorreste un buon caffè?"
4) Chi potrebbe venire al cinema con me?
5) Anche tu dovresti studiare domattina?
6) Diceva che avrebbe preso l'aereo, ma è venuto in autobus.
7) "Professore, mi spiegherebbe ancora le regole del congiuntivo?"
8) Se fossi uscito dall'ufficio in tempo, avrei avutotempo di andare a casa e avrei cambiatoi vestiti. Adesso è troppo tardi.
9) Tutti i bambini vorrebbero andare al circo.
10) Ti piacerebbe imparare a suonare il violino?
11) "Voi avreste per caso una macchina fotografica?
12) Se fossimo in autunno le foglie sarebbero cadute dagli alberi.
13) Nessuno lavorerebbe per lui perchè è troppo severo.
14) Tutti i bambini avrebbero voluto andare al circo.By Ciliegina36
Molto bene Laura. La prof.

Esercitatevi per la verifica con questi giochi:



​​CIMENTATEVI IN QUESTO QUIZ SUI NOMI! OPPURE IN QUESTO TEST, PIù COMPLESSO MA PIù COMPLETO, ON LINE (BASTA IMMETTERE IL PROPRIO NOME, SCEGLIERE MORFOLOGIA, IL NOME E L'ARTICOLO E POI CLICCARE SULLA SEZIONE CHE INTERESSA MAGGIORMENTE. BUON LAVORO!!



per esercitarvi sul lessico, provate questo gioco (quando apri, devi cliccare sul file con ".exe". puoi scegliere anche il livello di difficoltà)
o anche questo! buon divertimento!










Negli altri casi preciso il sesso dell’animale usando le espressioni “maschio” e “femmina” (un leopardo maschio, un leopardo femmina…)
sono sara. BENE SARA. AGGIUNGI ANCHE COME SI DEFINISCONO?